Ombrelloni Ospitalità
I Casoni

I Casoni

Le abitazioni antiche dei pescatori della Laguna immerse in un luogo senza tempo, offrono ottimi piatti di pesce.

La Laguna di Grado è un intrico di canali e valli fra le "mote" (piccole isole lagunari).

 

Su questi isolotti ricoperti di canne e di cespugli, i pescatori lagunari vivevano un tempo nei casoni (tradizionali abitazioni con il tetto fatto di canne), che rimangono l’emblema della Laguna e restano la base d'appoggio per molti gradesi che vivono tuttora di pesca. I casoni si costruiscono con il materiale che si trova sul posto: pali, canne e paglia. All’interno una sola grande stanza con il focolare, mentre la porta è orientata verso Ovest per riparare dei venti che soffiano da est.

 

Per il basso fondale che caratterizza la Laguna, l’imbarcazione tipica per spostarsi tra gli isolotti è la batèla, una caratteristica imbarcazione a fondo piatto, senza chiglia, condotta da un rematore in piedi. Può anche essere dotata di motore.

I casoni esistono ancora oggi, alcuni abbandonati, altri recuperati e diventati degli alberghi diffusi, raggiungibili solo in barca, isolati e immersi nella natura. Altri ancora diventano rustiche trattorie durante la bella stagione, dove è possibile trovare ottimi piatti di pesce, accompagnati da polenta e vino.

Conosciuto è il casone di Vitige Gaddi sulla Mota dei Biviaqua. Da qui il “cacciatore, fotografo, viaggiatore, casoner, graisan” ha documentato con una immensa raccolta di immagini i suoi viaggi nella Laguna di Grado.

 

Da non perdere, un’escursione in laguna tra i casoni. Un luogo senza tempo, regno dell’acqua, del vento e del silenzio. 

 

LO SAPEVI CHE …

Pier Paolo Pasolini si era innamorato di un casone della Laguna di Grado (detto di Mota Safon), così tanto da girarci alcune scene della Medea (nel 1969). Qui si fermava a leggere o a pensare, avvolto dal silenzio, persistente e penetrante, quasi sacro, interrotto solo dal volo di un gabbiano

 

Iscriviti alla newsletter

Rimani aggiornato sulle attività e proposte a Grado iscrivendoti alla nostra newsletter mensile.