Ombrelloni
Boreto a la graisana

Boreto a la graisana

Il piatto gradese per eccellenza ha origine antiche; nasce tra i casuni della laguna.

Da assaggiare assolutamente è il “Boreto a la graisana”, il piatto gradese per eccellenza (cantato anche da Biagio Marin), proposto in una decina di varianti - una più gustosa dell’altra.

È una pietanza antica e unica, accompagnata da polenta di mais bianco, caratterizzata dalla
semplicità degli ingredienti (pesce fresco, olio extravergine d’oliva, aglio, sale, pepe nero e aceto). Il suo segreto sta nella preparazione, molto semplice, perché il “Boreto” è un modo di cucinare il pesce.

Ideato dai pescatori della laguna (casoneri) e tramandato per generazioni, questo piatto veniva originariamente realizzato con il pesce fresco che non poteva essere venduto al mercato.
A ottobre e novembre, una speciale rassegna dedicata alla saporita pietanza vede i ristoranti del Castrum cimentarsi in varie reinterpretazioni.

LO SAPEVI CHE… ?

La ricetta non contempla mai la presenza del pomodoro.

 

Iscriviti alla newsletter

Rimani aggiornato sulle attività e proposte a Grado iscrivendoti alla nostra newsletter mensile.

  • *

G.I.T. P.IVA 01021090319   |   C.G.T. P.IVA 01112810310

INFO PRIVACY: Il presente portale è utilizzato da due soggetti giuridici distinti – ossia GIT Grado Impianti Turistici SpA e il Consorzio Grado Turismo – ciascuno dei quali è autonomo Titolare del trattamento di dati personali acquisiti e trattati per finalità specifiche e differenti. A seconda dell’opzione cliccata («OMBRELLONE» ovvero «OSPITALITÀ»), il portale reindirizza l’utente al programma gestionale del rispettivo Titolare del trattamento in essere.