Ombrelloni Ospitalità
Birdwatching

Birdwatching

Per gli amanti della fotografia naturalistica e del birdwatching non può mancare una sosta all’Isola della Cona.

La Riserva Naturale della Foce dell’Isonzo è stata riconosciuta come miglior area d’Italia per il birdwatching.

 

Ci sono alcuni osservatori disposti lungo il percorso che permettono di ammirare, in ogni stagione, la flora (650 le specie presenti) e la fauna (sono 323 le specie avicole censite nella Riserva).

 

Il principale punto d’osservazione nella Riserva dell’Isola della Cona è l’osservatorio della Marinetta; una struttura in legno e copertura di canne che ricorda i casoni lagunari. Al piano terra una vetrata semisommersa consente di osservare la flora e la fauna degli stagni. Dalle ampie finestre dei due piani superiori lo sguardo può spaziare fino al golfo di Trieste e ai rilievi della Slovenia.

 

Proseguendo lungo il sentiero principale si incontra prima l’osservatorio del Biancospino (una semplice schermatura) e poi l’osservatorio del Cioss (un piccolo capanno posto su un argine). Per vedere la foce del fiume è necessario percorrere il sentiero che parte dal Centro Visite e che si percorre in meno di due ore.


Al ritorno si può fare una tappa al bar del Pettirosso, al piano terra del museo della Papera. Si può sorseggiare una bibita osservando, attraverso le grandi finestre, gli animali fare capolino fuori dall’acqua.

 

 

Iscriviti alla newsletter

Rimani aggiornato sulle attività e proposte a Grado iscrivendoti alla nostra newsletter mensile.